Safer Internet Centre - News&Info

Diario digitale, la festa di fine anno per un web sicuro

Con il Ministro Giannini e i protagonisti del SIC un pomeriggio per uno speciale arrivederci al prossimo anno

Un incontro per rivivere l’anno scolastico che volge al termine e per scrivere la prima pagina del Back to School. Questo è “Diario Digitale”, l’appuntamento organizzato da Generazioni Connesse e Programma il Futuro a Roma, il 7 giugno, presso la suggestiva location dell’Aranciera di San Sisto, per un dibattito all’insegna di due importanti esperienze digitali: coding e sicurezza in Rete.

Un pomeriggio speciale, con gli “arrivederci 2.0” del Ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca, Stefania Giannini, del Sottosegretario al Miur, Gabriele Toccafondi che ha premiato le 34 scuole vincitrici del concorso Codi-Amo. Ai ragazzi è stato chiesto di realizzare storie, giochi e grafica con la programmazione. Hanno partecipato 790 scuole producendo oltre 1.800 elaborati (964 dalla scuola primaria, 714 dalla secondaria di I grado, 150 dalla secondaria di II grado).

Per il Ministro Stefania Giannini: “Con il Piano Nazionale Scuola Digitale abbiamo avviato un cambiamento culturale importante nella nostra scuola. Il digitale non è più solo lavagne interattive e apparecchi tecnologici, ma uno strumento per rinnovare profondamente la didattica e renderla più attrattiva per i ragazzi usando metodi e linguaggi vicini alle loro sensibilità. Abbiamo lanciato il piano ad ottobre, oltre il 65% delle azioni previste sono già partite insieme a 350 milioni di finanziamenti. Siamo molto soddisfatti così come siamo felici del fatto che in due anni di sperimentazione oltre 1 milione di studenti in tutta Italia è stato coinvolto in attività di programmazione informatica. L’obiettivo che ci eravamo prefissati a settembre è stato raggiunto. In totale sono state 8.654.100 le Ore del Codice svolte, con una media di 8,48 ore ad alunno. Prima d’ora non era mai stato portato il pensiero computazionale nelle nostre aule”.

Un apprezzamento particolare anche al progetto Generazioni Connesse: “Importanti sono anche i risultati dell’attività di Generazioni Connesse progetto attraverso il quale il Ministero e i partner che lavorano con noi raggiungono ogni anno migliaia di ragazzi e genitori aiutandoli a comprendere meglio i rischi che si corrono in Rete e guidandoli all’uso consapevole delle nuove tecnologie. L’evento di oggi è una chiusura d’anno all’insegna dell’innovazione e dell’attenzione ai nuovi linguaggi, è un segnale di attenzione forte nei confronti delle nuove generazioni che sono le assolute protagoniste della nostra Buona Scuola”.

L’iniziativa si è svolta nell’ambito di un'altra iniziativa del Miur, “Programma il Futuro” il progetto lanciato a settembre 2014 e realizzato grazie alla collaborazione tra il MIUR e il CINI (Consorzio Interuniversitario Nazionale per l’Informatica) per introdurre tra i banchi di scuola i primi rudimenti della cultura informatica in maniera semplice, divertente e accessibile. Oltre 1.000.000 di studenti hanno svolto attività di #coding, esercitandosi nel pensiero computazionale, facendo registrare un incremento del 235% rispetto al primo anno di progetto a riprova del grande interesse di insegnanti e studenti agli aspetti culturali della programmazione informatica, con il coinvolgimento di 4.448 scuole, 54.010 classi e 13.998 insegnanti. In totale sono 8.654.100 le Ore del Codice svolte, con una media di 8,48 ore ad alunno. In soli due anni il progetto, la cui adesione è lasciata alla libera scelta delle scuole, si è diffuso nel 15% del sistema scolastico italiano ed attira in ugual misura ragazze e ragazzi.

 

Autore: Safer Internet Centre Italy



News & Info
Per gli studenti, le famiglie e tutto il mondo della scuola.