sto caricando
Logo
Saper essere
- Autore: Predefinito


Saper essere "social"

Liceo "C.Colombo"


Il Liceo ?C.Colombo? ha avviato una campagna di sensibilizzazione tra i propri studenti, coinvolgendoli in un ruolo attivo e diretto tra pari, secondo i principi della Peer Education. Nell?ottica di un percorso di formazione a lungo termine, con sviluppi ulteriori negli anni a venire, sono stati individuati come destinatari della presente azione formativo-didattica gli alunni delle classi seconde, che nel corso dell?anno scolastico 2017/18 approfondiscono la conoscenza del fenomeno e la estendono ai compagni delle classi prime in occasione di un incontro conclusivo. In questo modo, la scuola intende intervenire a tutela della fascia di età minore tra quelle dei propri studenti, in quanto più potenzialmente esposta alle insidie del cyberbullismo. Il percorso, che si articola nel corso dell?anno, verte intorno ad alcune fasi salienti: - Sensibilizzazione degli alunni delle classi prime e delle classi seconde attraverso la lettura di articoli di cronaca su episodi eclatanti di cyberbullismo, allo scopo di promuovere la riflessione e il confronto di opinioni ; - Incontro degli alunni delle classi prime con gli agenti della Polizia Postale e delle Comunicazioni sui rischi della navigazione in internet; - Lettura critica nelle classi seconde del libro ?Cyberbullismo. La complicata vita sociale dei nostri figli iperconnessi?, di Ilaria Caprioglio, sul fenomeno della dipendenza dal web e dell?esposizione ai suoi molteplici rischi; - Incontro con l?Autrice del libro, fissato per il 6 febbraio, in occasione della seconda Giornata nazionale contro il bullismo e il cyberbullismo a scuola. Alla conferenza sono invitati non solo gli alunni, ma anche i loro genitori, chiamati a riflettere sulle proprie responsabilità e sui loro compiti educativi in relazione alla cultura del rispetto e del senso critico. - Partecipazione degli alunni delle classi seconde allo spettacolo teatrale ?Bullismo e cyberbullismo?, allestito dalla Compagnia Controtempo Theatre, con conclusivo dibattito tra gli attori e gli studenti sugli aspetti affrontati; - Partecipazione degli alunni delle classi prime allo spettacolo teatrale ?Il rumore del silenzio?, sull?aspetto dell?omertà, allestito dalla Compagnia Controtempo Theatre, con conclusivo dibattito tra gli attori e gli studenti; - Consultazione guidata, in classe, e individuale a casa, del sito www.generazioniconnesse.it, predisposto dal MIUR per approfondire la conoscenza del fenomeno e offrire utili contatti (in ausilio dei docenti, degli studenti, delle famiglie) per difendersi dalle insidie del web; - Produzione digitale di sintesi sul percorso tematico complessivamente condotto e presentazione degli stessi in occasione di un incontro finale, nel corso del quale una delegazione di alunni delle classi seconde condividerà le conoscenze acquisite, estendendole ai compagni delle classi prime. Lo scopo di tale incontro è sia quello di valutare l?efficacia formativo-didattica degli interventi condotti sia quello di proporre gli stessi studenti come primi interlocutori di riferimento e intermediari tra i compagni e gli adulti più idonei allo scopo. L?elaborato di sintesi del percorso svolto, inoltre, entrerà a far parte di un opuscolo informativo, che sarà pubblicato sul sito del liceo ?C.Colombo?, nella sezione dedicata al fenomeno del cyberbullismo, e che sarà divulgato in occasione di eventi significativi della vita della scuola (Orientamento, Open Day, Giornata della Creatività).




IL VADEMECUM DI GENERAZIONI CONNESSE

La guida si rivolge a genitori, insegnanti, operatori del sociale e della salute mentale, a professionisti dell’infanzia e, in generale, a tutti coloro che sono coinvolti nelle tematiche in questione o semplicemente interagiscono con il mondo giovanile e intendono acquisire maggiori strumenti conoscitivi e operativi sui rischi collegati all’utilizzo delle TIC.

Il documento è strutturato in due parti:

  • una sezione dedicata all’approfondimento - con riferimenti teorici e operativi - di alcune problematiche quali: il cyberbullismo, i siti pro-suicidio, i siti pro-anoressia e pro-bulimia, il gioco d’azzardo online, la pedopornografia online, l’adescamento online, il sexting, il commercio online, i videogiochi online e la dipendenza da Internet;
  • una sezione con i riferimenti dei servizi a cui è possibile rivolgersi a livello regionale, qualora ci si trovi a dover gestire una delle situazioni prese in considerazione.

 

 

 

KitDidattico

Scopri il nostro kit didattico composto da tre e-book interattivi per bambini, ragazzi e insegnanti, con consigli e giochi per navigare sicuri online. In particolare, l’e-book dedicato ai docenti approfondisce alcune tematiche legate all’utilizzo di Internet e nuovi media offrendo spunti di riflessione e attività didattiche per condurre laboratori con bambini e ragazzi.

 

#ChatWoman

Colei che chattava, chattava, chattava...

Il Web è un luogo meraviglioso ed è importante conoscerlo, navigarlo, passare del tempo in rete per coltivare passioni, amori o amicizie anche usando le chat… ma è importante che la vita in chat non diventi la tua vita. Continua a coltivare il tempo con gli amici, a incontrarli.

 

 

#SilverSelfie

Colui che viveva scattando

Scattare foto e postare un selfie può essere un modo per condividere con gli altri come stiamo, per fargli sapere dove siamo e cosa facciamo. Ma spesso si pensa più al condividere il momento che a viverlo realmente. Non si pensa più ad apprezzare quello che c’è attorno a noi, a sentire le emozioni che ci circondano.

Ricordiamo che oltre il Selfie... c'è di più...

 

 

#IncredibileUrl

Colui che cliccava su tutto.

L' #IncredibileURL non fa mai attenzione a quello che gira sui social. Clicca su tutti i link, condivide e commenta senza leggere il contenuto o verificare le fonti. Una volta ha seguito le istruzioni descritte in una email e... ha perso tutti i soldi che aveva sulla sua prepagata...amici, a incontrarli.

 

 

#UomoTaggo

Colui che taggava chiunque

Per l’#UomoTaggo un momento non Taggato, è un momento non vissuto.
Ogni foto, stato, video deve essere avere un Like, un cuore, un Wow…

 

 

#RagazzaVisibile

Colei che postava ogni cosa...

La #RagazzaVisibile pensava che alcune foto condivise con il proprio fidanzato rimanessero private, ma si sbagliava. Lui le inviò ad un amico fidato che le inviò ad un altro amico fidato che poi...

 

 

#Tempestata

Colei che postava senza pensare

I social ti permettono di condividere in diretta l’entusiasmo di un momento felice, i tuoi pensieri, le tue emozioni. Puoi far conoscere a tutti i tuoi amici e alle tue amiche quello che sei… Ma quando usi i social rifletti sempre su ciò che pubblichi e con chi lo condividi?

 

 

#PostatoreNero

Colui che si sentiva il più forte (online)

Il #PostatoreNero crede che tutto sia un gioco, che offendere online è un gesto che non può ferire nessuno... il postatore nero è... scoprilo nell'ultimo episodio!

 

 
La sessione scade fra
5:00