sto caricando
Logo
Garante Infanzia porta nelle scuole la Costituzione e la Convenzione di New York
- Autore: Predefinito


Garante Infanzia porta nelle scuole la Costituzione e la Convenzione di New York

Al via avviso di selezione per 40 scuole primarie che saranno coinvolte nel Progetto Geronimo Stilton e la “Costituzione italiana raccontata ai ragazzi”


L'Autorità garante per l'infanzia e l'adolescenza sta selezionando 40 scuole primarie (due per ogni regione italiana) per un progetto di studio della Costituzione italiana e della Convenzione sui diritti dell'infanzia e dell'adolescenza. Il progetto vuole utilizzare la Costituzione italiana e la Convenzione di New York come “una carta d’identità dinamica” per dare direttamente ai bambini e alle bambine la consapevolezza di essere titolari di diritti e bisogni che, per essere affermati e tutelati, devono prima di tutto poter essere conosciuti e riconosciuti da loro stessi.

Sarà articolato in tre step distinti ma consequenziali:
 
il primo prevede la realizzazione a Roma, presso la sede dell’Autorità garante per l’infanzia e l’adolescenza, di un workshop formativo, della durata di 8 ore, rivolto ai referenti progettuali (due per ogni scuola partecipante) designati dai dirigenti scolastici. I referenti progettuali possono essere scelti tra insegnanti, rappresentanti dei genitori, psicologi, psicopedagogisti o altri operatori che a vario titolo sono presenti nelle scuole. Verrà utilizzato il Kit del libro-fumetto di Geronimo Stilton esplicativo della Costituzione italiana e della Convenzione di 
New York, che sarà contestualmente distribuito, a spese dell’Autorità garante, ad ogni alunno frequentante la scuola primaria che ha aderito alla presente iniziativa progettuale.

Il secondo step prevede che i referenti progettuali, tornati nelle sedi di appartenenza, trasmettano agli altri insegnanti dell’istituto scolastico le conoscenze e le competenze metodologiche acquisite nel corso del workshop a Roma, attraverso tempi e modalità da concordare con gli esperti dell’ufficio dell’Autorità garante per l’infanzia e l’adolescenza che saranno presenti per offrire il loro supporto e la loro supervisione. I referenti progettuali, nel trasmettere le competenze acquisite, avranno cura di farsi coadiuvare da un team di alunni, selezionati nella scuola, per un numero totale non inferiore a 6 e non superiore a 10, che possano svolgere il ruolo di “consulenti”, capaci di farsi portavoce dei bisogni-diritti avvertiti come più “urgenti” o più vicini alla propria realtà scolastica-territoriale, in modo che i contenuti della Costituzione italiana e della Convenzione di New York possano essere affrontati a partire dalla voce delle persone di minore età. Ogni insegnante che parteciperà al secondo step avrà il compito, successivamente, di diffondere nelle classi di riferimento la conoscenza della Costituzione italiana e della Convenzione di New York, attraverso le metodologie interattive e ludiche apprese. Nel corso del secondo step saranno approfondite, grazie alla supervisione degli esperti presenti, anche le modalità adottate (e da adottare) dalla scuola per favorire la diffusione della Convenzione di New York, il diritto/i diritti su cui ci si intende soffermare ecc.

Alla fine del percorso intrapreso, si organizzerà un incontro/evento di sensibilizzazione, per condividere i risultati del progetto, con la partecipazione attiva degli alunni beneficiari delle attività (terzo step).

Per aderire è sufficiente compilare la manifestazione di interesse che può essere scaricata al seguente link: http://garanteinfanzia.org/avvisi





IL VADEMECUM DI GENERAZIONI CONNESSE

La guida si rivolge a genitori, insegnanti, operatori del sociale e della salute mentale, a professionisti dell’infanzia e, in generale, a tutti coloro che sono coinvolti nelle tematiche in questione o semplicemente interagiscono con il mondo giovanile e intendono acquisire maggiori strumenti conoscitivi e operativi sui rischi collegati all’utilizzo delle TIC.

Il documento è strutturato in due parti:

  • una sezione dedicata all’approfondimento - con riferimenti teorici e operativi - di alcune problematiche quali: il cyberbullismo, i siti pro-suicidio, i siti pro-anoressia e pro-bulimia, il gioco d’azzardo online, la pedopornografia online, l’adescamento online, il sexting, il commercio online, i videogiochi online e la dipendenza da Internet;
  • una sezione con i riferimenti dei servizi a cui è possibile rivolgersi a livello regionale, qualora ci si trovi a dover gestire una delle situazioni prese in considerazione.

 

 

 

KitDidattico

Scopri il nostro kit didattico composto da tre e-book interattivi per bambini, ragazzi e insegnanti, con consigli e giochi per navigare sicuri online. In particolare, l’e-book dedicato ai docenti approfondisce alcune tematiche legate all’utilizzo di Internet e nuovi media offrendo spunti di riflessione e attività didattiche per condurre laboratori con bambini e ragazzi.

 

#ChatWoman

Colei che chattava, chattava, chattava...

Il Web è un luogo meraviglioso ed è importante conoscerlo, navigarlo, passare del tempo in rete per coltivare passioni, amori o amicizie anche usando le chat… ma è importante che la vita in chat non diventi la tua vita. Continua a coltivare il tempo con gli amici, a incontrarli.

 

 

#SilverSelfie

Colui che viveva scattando

Scattare foto e postare un selfie può essere un modo per condividere con gli altri come stiamo, per fargli sapere dove siamo e cosa facciamo. Ma spesso si pensa più al condividere il momento che a viverlo realmente. Non si pensa più ad apprezzare quello che c’è attorno a noi, a sentire le emozioni che ci circondano.

Ricordiamo che oltre il Selfie... c'è di più...

 

 

#IncredibileUrl

Colui che cliccava su tutto.

L' #IncredibileURL non fa mai attenzione a quello che gira sui social. Clicca su tutti i link, condivide e commenta senza leggere il contenuto o verificare le fonti. Una volta ha seguito le istruzioni descritte in una email e... ha perso tutti i soldi che aveva sulla sua prepagata...amici, a incontrarli.

 

 

#UomoTaggo

Colui che taggava chiunque

Per l’#UomoTaggo un momento non Taggato, è un momento non vissuto.
Ogni foto, stato, video deve essere avere un Like, un cuore, un Wow…

 

 

#RagazzaVisibile

Colei che postava ogni cosa...

La #RagazzaVisibile pensava che alcune foto condivise con il proprio fidanzato rimanessero private, ma si sbagliava. Lui le inviò ad un amico fidato che le inviò ad un altro amico fidato che poi...

 

 

#Tempestata

Colei che postava senza pensare

I social ti permettono di condividere in diretta l’entusiasmo di un momento felice, i tuoi pensieri, le tue emozioni. Puoi far conoscere a tutti i tuoi amici e alle tue amiche quello che sei… Ma quando usi i social rifletti sempre su ciò che pubblichi e con chi lo condividi?

 

 

#PostatoreNero

Colui che si sentiva il più forte (online)

Il #PostatoreNero crede che tutto sia un gioco, che offendere online è un gesto che non può ferire nessuno... il postatore nero è... scoprilo nell'ultimo episodio!

 

 
La sessione scade fra
5:00