sto caricando
Logo
Canale Youtube

Per essere sempre informato, visita ed iscriviti al nostro canale Youtube

Facebook
Twitter
Helplines, ecco i dati di inizio anno

Helplines, ecco i dati di inizio anno

In netto aumento le chiamate alle helplines dei Safer Internet Centres. Il cyberbullismo č il fenomeno pių preoccupante

 

Le linee di assistenza della rete Insafe, fanno parte di un network europeo composto dai Safer Internet Centres (SIC – Centri nazionali per la sicurezza in rete);Insafe raccoglie i dati sui vari tipi di chiamate che ricevono i Sic, li analizza ogni tre mesi e esamina le tendenze e le questioni nuove ed emergenti riguardanti le criticità sulla sicurezza in rete.

La raccolta dei dati più recente ha riguardato il periodo da gennaio a marzo 2017 compreso e ha visto un aumento significativo di chiamate rispetto agli anni precedenti: 11.561 persone hanno contattato Insafe per cercare aiuto. Nello specifico ecco il dettaglio dell’aumento rispetto al primo trimestre dello scorso anno (9.431 contatti) e dell’anno precedente (9.059 contatti).

Il cyberbullismo rimane il problema di cui le helplines si occupano più spesso con circa il 16 % delle chiamate seguito da quello della sessualità e delle relazioni in generale  con l'11 % delle chiamate.

Durante questo periodo di riferimento, tuttavia, v'è stato un aumento del numero di chiamate per autolesionismo e suicidio. Tutto ciò può essere legato alla diffusa preoccupazione circa il blue whale, che vede protagonisti i giovani incoraggiati ad accettare un certo numero di sfide che rapidamente portano all’autolesionismo e, infine, al suicidio. Anche se questa notizia sembra essersi dimostrata una  bufala, le linee telefoniche sono consapevoli del fatto che sta avendo un forte impatto verso i giovani che si dimostrano abbastanza incuriositi tanto da volere provare.

Il 60 % delle chiamate proviene da ragazze, con il 74 % delle linee di assistenza che ricevono più chiamate da femmine rispetto ai maschi. Proprio per questo motivo occorre tenere sotto controllo la situazione dei giovani attraverso l’aiuto e la collaborazione dei fornitori di social network e delle forze dell’ordine, allo scopo di contribuire a creare un internet più sicuro e migliore.

Autore: Predefinito


Torna agli articoli: Torna agli articoli
La sessione scade fra
5:00