sto caricando
Logo
Il Silenzio dei Giusti
- Autore: Predefinito


Il Silenzio dei Giusti

IC "Walter Iozzelli"


A seguito della corrispondenza intercorsa con la Dr.ssa Marzia Calvano, invio nuovamente il file relativo alla realizzazione dello spot ufficiale 2018 contro il cyberbullismo dell'IC "Walter Iozzelli". L'iniziativa rientra all'interno del Piano Nazionale di prevenzione del bullismo e cyberbullismo nelle scuole del MIUR. L'IC "Walter Iozzelli" protagonista dell'official spot contro il cyberbullismo 2018 con un cortometraggio dal titolo Il Silenzio dei "giusti", la cui proiezione si terrà il 6 Febbraio ore 10:00 presso i locali della scuola media sita in p.zza Ugo La Malfa a Monsummano Terme. La colonna sonora è a cura del Maestro Roberto Cacciapaglia, compositore e pianista italiano, protagonista della scena musicale internazionale più innovativa per la sua musica che integra tradizione classica e sperimentazione elettronica. Sua è stata la colonna sonora ufficiale di EXPO 2015 a Milano. Dopo i risultati ottenuti dalla precedente Campagna di Sensibilizzazione contro la violenza di genere 2017, "Cambia le tue Stelle - Vietato Morire", il cui video è stato presentato sulla pagina ufficiale del MIUR, patrocinio di Regione Toscana e Provincia di Pistoia, con oltre 55 mila visualizzazioni, 1300 like sul canale youtube, oltre 20.000 condivisioni sulla pagina facebook del cantautore Ermal Meta e 1300 iscritti al canale youtube della scuola Iozzelli, l'Istituto da il via alla Campagna di Sensibilizzazione 2018 contro il cyberbullismo. Il progetto rientra all'interno del Piano Nazionale per la Prevenzione del bullismo e del cyberbullismo nelle scuole del MIUR e conclude una serie di incontri previsti dall'IC "Walter Iozzelli" sia per la scuola media che per le classi della primaria, organizzati da Elisa Sorini Referente Bullismo IC Iozzelli, in collaborazione con l'Arma dei Carabinieri di Monsummano Terme, il cui relatore è stato il Comandante Antonino Orlando. Con l?emanazione delle ?Linee di orientamento per azioni di prevenzione e di contrasto al bullismo e al cyberbullismo?, iI Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della ricerca ha voluto dare un segnale forte di ripresa delle attività di prevenzione del fenomeno del bullismo e, più in generale, di ogni forma di violenza mettendo a disposizione delle scuole anche specifiche risorse finanziarie e professionali. - Il progetto si allinea con i principi ministeriali nel contesto del P.O.F.T. - dichiara Alberto Ciampi, Vicepreside IC "W. Iozzelli - la strategia del nostro intervento si è basata sullo sviluppo di una innovativa campagna di sensibilizzazione, in grado di incentivare i giovani al contrasto del fenomeno del bullismo e introdurre e utilizzare strumenti di interazione e partecipazione che favoriscano la diffusione del dibattito sulle tematiche oggetto delle attività - Prima di effettuare le riprese ? aggiunge il prof. Gionata Pucci ? staff esecutivo del progetto ? abbiamo ritenuto opportuno parlare loro in classe dei pericoli della rete, istruirli in merito alle strategie comportamentali per ridurre i rischi di esposizione. Una sensibilizzazione su quelli che sono i pericoli della rete nel subire comportamenti o atteggiamenti che danno fastidio, che umiliano, che fanno male. Queste sono le motivazioni che stanno alla base del presente progetto: riuscire a far interagire insegnanti, studenti e genitori su questi temi con modalità a volte divertenti come può esere la creazione di un videoclip, ma comunque sempre in modo serio - - Imparare a mettersi nei panni dell'altro e a riconoscere le emozioni, proprie e quelle degli altri ? aggiunge Giulia Fiore, Responsabile del progetto Spot contro il cyberbullismo 2018 - è questo il filo conduttore degli interventi educativi più efficaci che abbiamo pensato per prevenire e contenere il bullismo e il cyberbullismo. Insieme all'intero corpo docente abbiamo deciso di affiancare ai metodi di istruzione classici, anche l'utilizzo di strumenti "moderni" che i nostri studenti amano e usano, rendendoli postivamente protagonisti. Vogliamo piantare più semini possibili, offrire loro più alternative possibili e se anche solo uno di quei semini germoglierà, allora nulla di quanto da noi fatto sarà stato fatto invano. Mi preme sottolineare che nulla sarebbe stato possibile senza la collaborazione dei genitori, molti hanno partecipato alle riprese e voglio ringraziare Marco Briganti della Parallelo Web che ha offerto i manifesti e Dino Stentati della Stentati Design per aver offerto la pittura per il murales - Protagonisti dello spot, la cui regia è di Guglielmo De Renzis, sono le classi 3^A e 3^B insieme ai genitori, che hanno aderito con entusiasmo alla realizzazione del progetto. Loredana Catania, Alessandra Rigo, Stefania Galloro, Leonardo Baronti, Domenico Siciliano, Giacomo Bertini e Natasha Bichicchi, hanno partecipano alle riprese - I genitori sono figure importantissime - ci dicono - scuola e famiglia sono i centri primari che ruotano intorno all'educazione dei ragazzi e insieme alla scuola. Bisogna saperli ascoltare e riuscire a ?leggere? ciò che provano, anche quando dicono che va tutto bene o restano in silenzio. Numerose le autorità invitate, dall'Amministrazione Comunale di Monsummano Terme alle principali cariche istituzionali di carabinieri, polizia postale e polizia della Provincia di Pistoia, il pianista Cacciapaglia e il Direttore generale dell'URS Toscana. Alla proiezione dello spot seguirà l'inaugurazione del murales Albero della Vita e le "foglie" della conoscenza, e della nuova scritta "Walter Iozzelli" dedicata all'illustre ex primo cittadino toscano. Il lavoro è stato svolto dalle classi terze sotto la supervisione dei prof. Giulia Fiore e Claudia Lepori in collaborazione con tutti i docenti e i collaboratori scolastici Ambra Alderotti e Mario Trafficante, la cui esposizione è aperta al pubblico. Il video sarà inviato giorno 6 febbraio e sarà visibile sul canale youtube della scuola col titolo Il Silenzio dei "giusti" Wild Side.




IL VADEMECUM DI GENERAZIONI CONNESSE

La guida si rivolge a genitori, insegnanti, operatori del sociale e della salute mentale, a professionisti dell’infanzia e, in generale, a tutti coloro che sono coinvolti nelle tematiche in questione o semplicemente interagiscono con il mondo giovanile e intendono acquisire maggiori strumenti conoscitivi e operativi sui rischi collegati all’utilizzo delle TIC.

Il documento è strutturato in due parti:

  • una sezione dedicata all’approfondimento - con riferimenti teorici e operativi - di alcune problematiche quali: il cyberbullismo, i siti pro-suicidio, i siti pro-anoressia e pro-bulimia, il gioco d’azzardo online, la pedopornografia online, l’adescamento online, il sexting, il commercio online, i videogiochi online e la dipendenza da Internet;
  • una sezione con i riferimenti dei servizi a cui è possibile rivolgersi a livello regionale, qualora ci si trovi a dover gestire una delle situazioni prese in considerazione.

 

 

 

KitDidattico

Scopri il nostro kit didattico composto da tre e-book interattivi per bambini, ragazzi e insegnanti, con consigli e giochi per navigare sicuri online. In particolare, l’e-book dedicato ai docenti approfondisce alcune tematiche legate all’utilizzo di Internet e nuovi media offrendo spunti di riflessione e attività didattiche per condurre laboratori con bambini e ragazzi.

 

#ChatWoman

Colei che chattava, chattava, chattava...

Il Web è un luogo meraviglioso ed è importante conoscerlo, navigarlo, passare del tempo in rete per coltivare passioni, amori o amicizie anche usando le chat… ma è importante che la vita in chat non diventi la tua vita. Continua a coltivare il tempo con gli amici, a incontrarli.

 

 

#SilverSelfie

Colui che viveva scattando

Scattare foto e postare un selfie può essere un modo per condividere con gli altri come stiamo, per fargli sapere dove siamo e cosa facciamo. Ma spesso si pensa più al condividere il momento che a viverlo realmente. Non si pensa più ad apprezzare quello che c’è attorno a noi, a sentire le emozioni che ci circondano.

Ricordiamo che oltre il Selfie... c'è di più...

 

 

#IncredibileUrl

Colui che cliccava su tutto.

L' #IncredibileURL non fa mai attenzione a quello che gira sui social. Clicca su tutti i link, condivide e commenta senza leggere il contenuto o verificare le fonti. Una volta ha seguito le istruzioni descritte in una email e... ha perso tutti i soldi che aveva sulla sua prepagata...amici, a incontrarli.

 

 

#UomoTaggo

Colui che taggava chiunque

Per l’#UomoTaggo un momento non Taggato, è un momento non vissuto.
Ogni foto, stato, video deve essere avere un Like, un cuore, un Wow…

 

 

#RagazzaVisibile

Colei che postava ogni cosa...

La #RagazzaVisibile pensava che alcune foto condivise con il proprio fidanzato rimanessero private, ma si sbagliava. Lui le inviò ad un amico fidato che le inviò ad un altro amico fidato che poi...

 

 

#Tempestata

Colei che postava senza pensare

I social ti permettono di condividere in diretta l’entusiasmo di un momento felice, i tuoi pensieri, le tue emozioni. Puoi far conoscere a tutti i tuoi amici e alle tue amiche quello che sei… Ma quando usi i social rifletti sempre su ciò che pubblichi e con chi lo condividi?

 

 

#PostatoreNero

Colui che si sentiva il più forte (online)

Il #PostatoreNero crede che tutto sia un gioco, che offendere online è un gesto che non può ferire nessuno... il postatore nero è... scoprilo nell'ultimo episodio!

 

 
La sessione scade fra
5:00