sto caricando
Logo
Verificare le fonti
- Autore: Predefinito


Secondario I Grado

Verificare le fonti

Comitato Italiano per il Controllo delle Affermazioni sulle Pseudoscienze


"Come controllare detti e credenze popolari" vuole essere un percorso formativo finalizzato alla comprensione da parte degli studenti della necessità e dell'utilità delle prove nella ricerca scientifica. Si vogliono proporre agli studenti attività che permettano loro di rinforzare quelle capacità di osservazione, formulazione di ipotesi, verifica sperimentale e elaborazione di una teoria, che per il ricercatore sono le fondamenta di ogni lavoro. Con tali attività che possono prendere spunto direttamente dalle curiosità o dall'interesse del gruppo classe, si vuole portare gli studenti ad utilizzare il metodo scientifico su di un vero e proprio campo d'indagine, affinché i vari passi del metodo acquistino un significato. La valutazione in questo tipo di attività di tipo laboratoriale, verrà effettuata sia in itinere, ovvero durante tutta la fase di ricerca, sia alla fine. Il percorso propone un'attività che può essere gestita autonomamente dai singoli docenti, sfruttando materiale, prodotto dal CICAP, facilmente reperibile in rete. In particolare si suggeriscono tre argomenti tematici sui quali si è già lavorato con gli studenti della scuola secondaria di primo grado e che hanno portato risultati molto soddisfacenti: 1) Relazione fasi lunari/nascite 2) Relazione fasi lunari/morti 3) Verifica della validità di alcuni detti popolari relativi al tempo meteorologico (Es. i giorni della merla sono davvero i più freddi dell'anno?) Il docente che intende sottoporre tali attività ai suoi studenti potrà anche solo prendere spunto dalle attività proposte e adattarle alle esigenze della classe e alla variabilità regionale. Potrà quindi sfruttare i detti popolari regionali per condurre gli studenti in uno studio di tipo scientifico, che dovrà essere assolutamente privo di pregiudizi. Saranno i dati a parlare e non le convinzioni o sensazioni. Il percorso deve essere accompagnato da alcune lezioni introduttive in cui si spiega agli studenti in quali inganni la nostra mente viene talvolta coinvolta (es: pareidolia, metafonia, confirmation bias ecc.), perché siano poi in grado di riconoscerli durante la fase di attività pratica e prenderne le distanze.





La sessione scade fra
5:00