Dipendenza da Facebook: “disintossicarsi” non sembra facile
Lettura per
Ragazzi - Youth Panel Italia
Pubblicato il

Dipendenza da Facebook: “disintossicarsi” non sembra facile

Puglia

Uno studio condotto su 138 persone mostra il senso di malessere di chi si astiene dall’utilizzo del social.

Facebook è da molti anni una sostituzione ai rapporti interpersonali. Rappresenta una piattaforma in cui si condividono scorci di vita quotidiana, ma ci siamo mai chiesti se possiamo farne a meno?

Secondo una ricerca condotta dalla Eric Vanman, la risposta sarebbe no. I 138 partecipanti allo studio sono stati tenuti lontani da Facebook per un breve periodo di tempo, circa 5 giorni per osservare i cambiamenti a livello psicologico.

I risultati sono sorprendenti: il cortisolo(ormone regolatore dello stress) diminuisce, ma la sensazione di benessere non aumenta. Gli usuari di Facebook sembrano non vedere l’ora di ritornare ad utilizzare il social network. Non bisogna pensare, però, a delle persone comandate da Facebook: gli sforzi per allontanarsi da esso sono molti, ma purtroppo vani. Basta pensare ad una ragazza che ha chiesto ad una sua amica di cambiarle la password per l’accesso al social, ma dopo poco l’ha supplicata di comunicargli la nuova.

Questo, purtroppo, ci riporta ad un concetto di dipendenza: nonostante il nostro fisico continua a chiedere una pausa da questo turbinio di notifiche, la nostra mente non riesce a fare a meno di Facebook. In realtà, si parla di dipendenza nel senso stretto del termine: l’uso eccessivo di Facebook o qualsiasi altro social network, come spiega il sito www.iwatson.com, causa disturbi seri di salute come disturbi d’ansia o depressione.

Potrebbe sembrare assurdo, ma questo problema colpisce in maggior numero gli adulti. La soluzione, però, sembra esserci ed è anche abbastanza semplice: procedere ad una sorta di “rieducazione“. Dedicare a Facebook dei tempi precisi sembra utili per ritornare con i piedi per terra.

Tutto questo, però,va associato ad una spiccata forza di volontà e bisogno di cambiamento: se ci rendiamo conto che tutto ciò non è sufficiente e Facebook è ormai diventato il nostro padrone, meglio rivolgersi ad uno specialista.

Dipendenza da Facebook: “disintossicarsi” non sembra facile

#Tags: